Mutui BancoPosta di Poste Italiane

Poste Italiane propone un’ampia scelta di mutui ipotecari, soluzioni disponibili a tasso fisso, variabile e misto, con costi contenuti e diversi strumenti di flessibilità aggiuntivi. Si tratta di prodotti particolarmente interessanti, soprattutto per i giovani under 35, che possono trovare condizioni convenienti e diverse promozioni speciali. Inoltre sono presenti anche mutui per le ristrutturazioni edilizie, la liquidità e la sostituzione di vecchi mutui. Ecco tutti i dettagli sui mutui di Poste Italiane della linea BancoPosta.

Mutuo BancoPosta Acquisto: caratteristiche principali

Poste Italiane mette a disposizione dei suoi clienti mutui ipotecari per l’acquisto della prima o della seconda casa, soluzioni che consentono di finanziare fino all’80% del valore dell’immobile. In particolare non sono previste commissioni aggiuntive, qualora si volesse estinguere anticipatamente il debito, mentre è necessario attivare una garanzia ipotecaria pari al 200% del valore dell’abitazione da comprare.

Il Mutuo BancoPosta Acquisto propone una durata da 10 a 30 anni, con la possibilità di scegliere fra un tasso d’interesse fisso, variabile o misto. In quest’ultimo caso è possibile partire con un tasso, per cambiare ogni 3 o 5 anni a seconda delle condizioni contrattuali migliori, legate all’andamento dei tassi di riferimento sui mercati finanziari. Il tasso variabile può essere calcolato in base all’Euribor 365 a 1 mese, oppure secondo il tasso BCE.

Per consentire una maggiore flessibilità, Poste Italiane offre due servizi piuttosto interessanti. Il primo è l’opzione di sospensione delle rate, che permette di bloccare il pagamento fino a 6 mesi per far fronte a emergenze o spese improvvise, oppure attivabile per un massimo di 3 volte nell’arco della restituzione del mutuo. La seconda funzionalità aggiuntiva è l’opzione di flessibilità, disponibile soltanto on i mutui giovani o con il tasso variabile, con la quale si può aumentare la dura del rimborso fino a 5 anni, evitando un aumento dell’importo della rata mensile.

Mutuo BancoPosta Giovani: cos’è e come funziona

Chi a meno di 35 anni può usufruire di particolari promozioni, grazie alla linea di mutui ipotecari agevolati proposta da Poste Italiane. Il gruppo offre la possibilità di finanziare fino all’80% del valore dell’immobile, partendo da un importo minimo di 50 mila euro, beneficiando di un periodo di preammortamento fino a 2 anni. Si tratta nello specifico del piano di rimborso Base Light, con il quale si pagano per 24 mesi soltanto gli interessi, ottenendo una rata iniziale più leggera e facile da pagare.

Mutuo Giovani BancoPosta è disponibile a tasso fisso, variabile e misto, con una durata da 10 a 40 anni, tuttavia l’unica finalità accettata è l’acquisto della prima casa di residenza. Anche in questo caso sono presenti le opzioni di sospensione delle rate, per un periodo massimo di 6 mesi o tre volte non consecutive, oltre alla funzionalità di flessibilità per aumentare la durata del rimborso, evitando un aumento dell’importo delle rate mensili.

Mutuo BancoPosta Surroga: di cosa si tratta

Grazie alle normative sulla liberalizzazione dei servizi finanziari, oggi è possibile cambiare banca qualora si trovassero condizioni migliori per il mutuo. L’operazione si chiama surroga ed è completamente gratuita, infatti basta individuare un istituto di credito che propone costi più vantaggiosi, dopodiché sarà la banca ad occuparsi della procedura, senza nessun costo aggiuntivo né spese per l’istruttoria, lo spostamento o la perizia tecnica dell’immobile.

Anche Poste Italiane propone Mutuo BancoPosta Surroga, con cui è possibile attivare l’opzione di portabilità del mutuo ipotecario, finanziando l’importo residuo del debito ancora da pagare. Con la nuova soluzione si può scegliere tra il tasso d’interesse fisso, variabile e misto, con possibilità di cambiare tasso ogni 3 o 5 anni, con una durata del mutuo compresa tra 10 e 30 anni. L’importo finanziabile va da un minimo di 50 mila euro fino a un massimo dell’80% del valore dell’abitazione.

Mutuo BancoPosta Ristrutturazione: costi e tassi d’interesse

Una delle proposte del gruppo riguarda la possibilità di finanziare le ristrutturazioni edilizie, richiedendo Mutuo BancoPosta Ristrutturazione. Si tratta di un mutuo ipotecario con durata da 10 a 30 anni, con il quale è possibile rateizzare fino al 100% dell’intervento da realizzare, scegliendo fra un tasso d’interesse fisso, variabile e misto, cambiando tasso ogni 2, 5 o 10 anni a seconda delle proprie esigenze e dell’andamento dei parametri di riferimento.

Complessivamente l’importo finanziato non può superare il 40% del valore dell’immobile, tuttavia si può richiedere questo finanziamento per opere sia nella prima che nella seconda casa. In caso di estinzione anticipata del mutuo non vengono applicate commissioni aggiuntive né penali, inoltre è possibile sottoscrivere la polizza PosteProtezione Mutuo, una copertura facoltativa che permette di tutelare il proprio investimento, oppure l’assicurazione Poste Casa 360 con uno sconto del 5% sul premio assicurativo.

Mutuo BancoPosta Sostituzione e Ristrutturazione: scheda tecnica

Chi avesse già sottoscritto un mutuo con Poste Italiane, può richiedere la sostituzione del finanziamento e ottenere anche della liquidità aggiuntiva, per finanziare un intervento di ristrutturazione edilizia. Si tratta del Mutuo BancoPosta Sostituzione + Ristrutturazione, una soluzione che consente di ottenere un importo pari alla somma residua del mutuo da restituire, più una cifra aggiuntiva non superiore al 40% del valore dell’immobile.

Complessivamente l’importo massimo finanziabile può arrivare fino all’80% del valore dell’abitazione, partendo da un minimo di 15.000€. La durata può andare da 10 a 30 anni, mentre è possibile scegliere tra il tasso d’interesse fisso, variabile o misto, con cambio consentito ogni 2, 5 e 10 anni. La rinegoziazione del mutuo di Poste Italiane permette di ottenere condizioni contrattuali migliori, inoltre mette a disposizione la possibilità di allungare la durata del mutuo, finanziando il rinnovo dei locali.

Mutuo BancoPosta Sostituzione e Liquidità: caratteristiche

Una proposta simile a quella precedente è il Mutuo BancoPosta Sostituzione + Liquidità. L’unica differenza riguarda l’importo aggiuntivo, che può essere utilizzato per qualsiasi finalità liberamente, senza dover presentare preventivi di spesa e certificazioni dei lavori da effettuare. Si tratta di un’opzione interessante, con la quale si può ottenere una somma pari al debito residuo del vecchio mutuo, più un importo massimo di 25 mila euro, fino all’80% del valore dell’immobile.

Per quanto riguarda il tasso d’interesse si può scegliere la modalità a tasso fisso, variabile o misto, con possibilità di passare dal fisso al variabile ogni 2, 5 e 10 anni. La durata può andare da un minimo di 10 anni fino a un massimo di 30 anni, mentre si può estinguere il debito in qualsiasi momento senza pagare penali o commissioni aggiuntive, utilizzato questo strumento come surroga o semplicemente per rinegoziare un mutuo già attivato con il gruppo.

Costi dei mutui BancoPosta

I mutui della linea BancoPosta di Poste Italiane hanno dei costi piuttosto contenuti, in linea con quanto proposto dalla altre banche italiane. Ad esempio è necessario considerare il pagamento dell’imposta sostitutiva, obbligatoria per legge, pari allo 0,25% dell’importo finanziato per i mutui prima casa, oppure al 2% per l’acquisto della seconda abitazione. Un’altra spesa riguarda la perizia tecnica, per la quale viene applicato un costo medio di 390€, mentre per l’istruttoria della pratica una commissione dell’1% dell’importo, con agevolazione a 600e per i giovani under 35.

Infine bisogna dire che Poste non applica tariffe per l’incasso delle rate, le comunicazioni e in caso di estinzione anticipata o riduzione della somma, aspetti convenienti in un’ottica di medio e lungo periodo. Infine l’ultima spesa è rappresentata dalla polizza obbligatoria contro incendi e scoppi. Il gruppo propone una propria assicurazione, PosteProtezione Mutui Incendio, tuttavia è possibile scegliere liberamente quale copertura attivare. In questo caso il premio si calcola utilizzano un coefficiente dello 0,16 per mille del valore assicurato, moltiplicando il tutto per gli anni di durata del rimborso del mutuo.

Mutui Poste Italiane: calcola rata e preventivo online

Purtroppo Poste Italiane non mette a disposizione un sistema di calcolo online della rata del mutuo, quindi per conoscerne i costi in base alle proprie esigenze è necessario recarsi in filiale, prenotando un appuntamento per parlare direttamente con un consulente del gruppo. In alternativa si possono utilizzare i siti di comparazione dei mutui, che consentono di trovare le migliori offerte e promozioni del momento, in base alla finalità e alle caratteristiche stesse del mutuo di cui si ha bisogno.

Come richiedere un mutuo BancoPosta: requisiti e documentazione

Vediamo quali sono i requisiti indispensabili per richiedere un mutuo BancoPosta prezzo Poste Italiane. Innanzitutto è necessario essere maggiorenni, residenti in Italia e cittadini italiani, mentre per gli stranieri è richiesto un periodo minimo di permanenza nel paese di almeno 2 anni. L’età massima non deve superare i 75 anni, al termine del rimborso del mutuo ipotecario. La documentazione da presentare per la domanda di finanziamento è composta da:

  • documento d’identità valido
  • codice fiscale
  • stato di famiglia
  • certificato di residenza
  • copia dell’atto di matrimonio

Per quanto riguarda il reddito possono richiedere un mutuo i dipendenti privati e pubblici, i liberi professionisti, i lavoratori autonomi e i pensionati INPS. Inoltre il gruppo permette di accedere ai mutui anche ai lavoratori atipici, con contratto di lavoro a tempo determinato, purché in possesso di una scadenza superiore ai 4 mesi e un’anzianità di servizio di non meno di 6 mesi; in questo caso si può richiedere solo ed esclusivamente Mutuo BancoPosta Giovani, con un importo massimo di 300 mila euro e l’intestazione del mutuo a entrambi i titolari dell’immobile.

I documenti di reddito da presentare presso gli uffici postali sono una copia delle ultime tre buste paga, due cedolini della pensione oppure la dichiarazione dei redditi relativa all’anno utile, attraverso modello Unico o CUD. Infine bisogna considerare le certificazioni inerenti l’abitazione da acquistare, che nello specifico devono essere:

  • atto di provenienza dell’immobile
  • accordo preliminare di compravendita
  • certificato di abitabilità
  • planimetrie
  • visure catastali

Opinioni sui mutui BancoPosta di Poste Italiane

I mutui BancoPosta proposti da Poste Italiane sono sicuramente dei prodotti interessanti, tuttavia sono offerti dall’istituto tramite un servizio di intermediazione con Deutsche Bank e Intesa Sanpaolo. Le condizioni indicate sono abbastanza convenienti, soprattutto per le funzionalità di flessibilità, la mancanza di alcuni costi fissi e la possibilità scegliere l’opzione a tasso misto, una delle più indicate per approfittare dei tassi convenienti ma limitare eventuali rischi futuri.

Allo stesso tempo non è possibile calcolare la rata online, per analizzare costi e proposte, quindi bisogna necessariamente recarsi presso un ufficio postale, perdendo comunque un po’ di tempo anche utilizzando il sistema di prenotazione. Complessivamente i mutui di Poste Italia rappresentano uno strumento valido e affidabile, un’opzione da considerare quando si vuole acquistare casa o attivare la surroga per cambiare banca.

Poste Italiane: preventivo, contatti e numeri utili

Chi desiderasse maggiori informazioni sui mutui BancoPosta, può rivolgersi presso qualsiasi ufficio postale oppure contattare il servizio clienti di Poste Italiane, tramite il numero verde 803 160 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20. In alternativa sul sito web ufficiale Poste.it è disponibile un sistema di messaggistica automatico, che consente di inviare un’email al gruppo per ottenere ulteriori dettagli e assistenza sui mutui e gli altri prodotti finanziari dell’azienda.

Per ricevere assistenza, invece, basta entrare all’interno dell’area riservata e utilizzare le funzionalità dedicate ai clienti di Poste Italiane. Chi vuole prendere un appuntamento in filiale, per parlare direttamente con u consulente del gruppo, può contattare il servizio dedicato attraverso il numero verde 800 00 33 22, con il quale si può fissare la data e l’ora per evitare di perdere tempo all’interno dell’ufficio postale.