Mutuo liquidità BNL: come ottenerlo?

L’offerta mutuo BNL comprende anche il mutuo liquidità. E’ possibile chiedere sia piccole somme che un importo elevato per far fronte alle più diverse esigenze di liquidità, sia per la propria casa, per la propria famiglia che per la propria azienda (nel caso di lavoratori autonomi). Il tasso può essere sia fisso che variabile, e questo tipo di mutuo può essere richiesto sia dai privati che dalle imprese.

Normalmente viene erogato per far fronte a spese che necessitano di cifre delle quali non si è in possesso al momento dell’acquisto. Anche le aziende possono accedere al mutuo liquidità BNL: soprattutto in un momento di crisi, quando la liquidità comincia a scarseggiare con estrema facilità, un mutuo liquidità può essere la soluzione che consente di spalmare negli anni successivi un momento di difficoltà, senza subire particolari problemi.

Come chiedere un mutuo liquidità BNL

La richiesta del mutuo liquidità va fatta presso una filiale bnl: va bene un qualsiasi sportello presente sul territorio italiano, e non è necessario essere già correntisti. La concessione del mutuo prevederà l’accessione di un conto corrente necessario per la normale operatività collegata al finanziamento: non c’è comunque da preoccuparsi per questo aspetto perchè normalmente le offerte bnl per il conto corrente è molto vantaggiosa e conveniente.

Per poter erogare il mutuo liquidità, il funzionario bnl chiederà i normali documenti chiesti in caso di mutuo: per i lavoratori dipendenti, una copia delle ultime buste paga e alcuni altri documenti a corredo, per le aziende o i liberi professionisti il documento più importante da presentare è la copia della dichiarazione dei redditi. Anche i protestati e i cattivi pagatori possono richiedere il mutuo liquidità: considerato che le somme richieste a questo titolo prevedono l’iscrizione di un’ipoteca, non sarà difficile ottenere questo finanziamento anche per chi non ha una buona reputazione creditizia.

Mutuo liquidità BNL: quali garanzie servono?

Le garanzie richieste per poter erogare il mutuo sono quelle che normalmente vengono richieste per lo stesso: l’ipoteca su un immobile, la busta paga, altri beni di cui si è in possesso, la fidejussione di un garante. Come spesso succede, a maggiori garanzie per la banca corrisponderanno condizioni economiche (TAEG) più convenienti.

Lascia un commento